Principio di funzionamento

Il cuore del filtro è un tamburo rotante dotato di numerosi fori conici che filtra la massa fusa dall’esterno verso l’interno.

Le impurità presenti nel materiale sono trattenute sulla superficie del filtro e rimosse da un raschiatore che, ad ogni rotazione, le convoglia nell'albero di spurgo e le espelle direttamente dal processo.
Al termine di ogni rotazione, la superficie filtrante viene quindi totalmente ripulita.  La conformazione dell'albero e del sistema di spurgo si presta anche alla lavorazione di materiali polimerici a bassa viscosità ottenuti per fusione, come il PET e il PA.  Rispetto ai filtri continui ERF, quelli della serie ECO possono lavorare con una percentuale massima di inquinante pari a 1,5%.
Il filtro è dotato di due servomotori ad alta efficienza energetica che consentono di regolare con la massima precisione l’albero del filtro e l'albero di spurgo. Un particolare vantaggio dell’ERF consiste nella possibilità di regolare la velocità del filtro indipendentemente dalla velocità dell'albero di spurgo, garantendo in questo modo una superficie filtrante sempre omogenea e pulita e riducendo al minimo gli sprechi di materiale.

Vantaggi

  • Funzionamento continuo a pressione costante in uscita del filtro
  • Nessuna necessità di cambiare il filtro per settimane o mesi a seconda del materiale e dell'applicazione
  • Percentuali di spreco di materiale estremamente ridotte
  • 100% di superficie filtrante sempre disponibile durante l’intera produzione
  • Capacità di filtrare materiali con max. 1,5 % di inquinante (per materiali più inquinati proponiamo il nostro modello ERF)
  • Sistema completamente ermetico senza inclusioni d'aria
  • Brevi tempi di permanenza dell'inquinante sulla superficie filtrante
  • Flusso di massa fusa costante senza punti morti e senza rischio di degrado del polimero
  • Lavorazione di ogni tipo di poliolefine, polistiroli, PET e PA.
  • Migliore miscelazione e omogeneizzazione di masse fuse con alta percentuale di cariche

Dati tecnici